26Jan2015

Un prodotto cosmetico scade?

Dott.ssa Maria Elena Setti

Tutti ci siamo chiesti se un cosmetico scade, se la cremina nel cassetto è ancora “buona”!

Esiste una direttiva europea in merito:

DIRETTIVA 2003/80/CE DELLA COMMISSIONE
del 5 settembre 2003 che stabilisce all'allegato VIII bis della direttiva 76/768/CEE del Consiglio il simbolo indicante la durata d'idoneità all'impiego dei prodotti cosmetici

Per i prodotti cosmetici per i quali la durata minima supera i trenta mesi va fornita un'indicazione relativa al periodo di tempo in cui il prodotto una volta aperto può essere utilizzato senza effetti nocivi per il consumatore.

Quindi se un prodotto ha scadenza inferiore ai 30 mesi bisogna scrivere in etichetta una data di scadenza, come per i prodotti alimentari, se invece il prodotto, perfettamente chiuso, dura più di 30 mesi, bisogna mettere  in etichetta la PAO ( Period After Opening),  cioè il periodo dopo l'apertura, rappresentata solitamente dal disegno di un vasetto aperto. La PAO indica il numero di mesi nei quali il prodotto, una volta aperto e durante l'utilizzo, si conserva inalterato.
E' imposto per legge dal Marzo 2005.
Se per esempio una crema viso ha una PAO di sei mesi (nel simbolo del vasetto comparirà “6M”), una volta aperta la confezione, si avranno 6 mesi di tempo per finirla in sicurezza. Superato questo termine potrebbe non essere più microbiologicamente pura.



A volte si trova una data di scadenza e anche la PAO, cosa fare?

In realtà per legge dovrebbe esserci solo la data di scadenza se il prodotto scade primadei 30 mesi, ma si sono viste anche queste etichette in commercio. Vale sempre prima la data di scadenza, poi a seguire la PAO. Se il cosmetico per esempio scade a febbraio 2015 e io l’ho acquistato in gennaio, durerà 1 mese, anche se la PAO è di 6 mesi.


Spesso ci viene chiesto: si può continuare ad usare un cosmetico anche dopo la scadenza della PAO?

E' difficile che il giorno successivo al termine indicato, il cosmetico sia effettivamente da buttare, suggeriamo di controllare odore, colore, texture. E’ necessario comunque un minimo di attenzione, in quanto possono esserci alterazioni microbiche che non sono visibili a occhio nudo e che alla lunga possono provocare fastidiose dermatiti.

Come faccio a capire quando è stato prodotto il cosmetico (e quindi se è fresco)?

Per legge in etichetta non viene indicata la data di produzione, ma solo il lotto di produzione, tramite questo, l’azienda può risalire alla data di produzione. Se non siete sicuri del vostro cosmetico potete scrivere o telefonare in azienda e chiedere quando è stato prodotto il cosmetico, sono tenuti a rispondervi.

Alchimia Natura, per dare una massima trasparenza al consumatore, scrive il numero di lotto con mese e anno di produzione, quindi un lotto 0115 significa che il cosmetico è stato prodotto in gennaio 2015.

cerca nel blog

SCARICA GRATIS IL CORSO

come leggere un'etichetta - ingredienti dannosi

Cliccando su INVIAMI IL CORSO si accettano le condizioni sulla PRIVACY.

archivio

Leggi tutti gli articoli

pelle
lavanda
capelli
oli essenziali
oli
massaggio
profumo
maschera
pelle sensibile
cosmesi

torna
indietro
sfoglia
archivio