5Oct2018

Cioccolato goloso per la bellezza di pelle e capelli

Dott.ssa Maria Elena Setti


Il cioccolato, ingrediente molto amato dai golosi di ogni età, sesso e razza, non è solo buono da mangiare, ma in realtà è un alleato della bellezza!
Tra i principi attivi del cacao troviamo i flavonoidi, che contrastano i radicali liberi, regalando un’ottima azione antiossidante e anti-age alla pelle.
Possiamo utilizzare il cioccolato in creme e maschere viso antietà, tonificanti e rassodanti, indicate anche per pelli mature.
Il cioccolato è indicato anche per fare impacchi corpo, essendo ricco di caffeina, dall’azione lipolitica e snellente, è un ottimo alleato per chi soffre di cellulite e ritenzione idrica.
Possiamo preparare degli impacchi con acqua e polvere di cacao da applicare su cosce, glutei, pancia ed essendo anche molto ricco di sali minerali come magnesio, potassio, calcio e tante vitamine del gruppo B, rende la pelle del corpo più bella, elastica e soda già dalla prima applicazione. Contenendo anche burro di cacao, il cioccolato è adatto alle pelli secche, che diventeranno subito più morbide e nutrite.
Anche i capelli beneficiano delle proprietà antiossidanti e nutrienti del cacao, basta aggiungere del cacao amaro in polvere o sciogliere del cioccolato fondente nelle maschere per capelli e shampoo, per avere subito capelli più morbidi, pettinabili e lucenti.
Il cacao amaro ha delle ottime proprietà antiossidanti e anti-age proprio perché ricco di polifenoli, vitamine e sali minerali, in particolare per le donne il magnesio, contenuto anche nel cacao, è un sale minerale importantissimo per mantenere i muscoli più rilassati e durante il ciclo aiuta ad avere anche meno crampi. Sarà per questo che prima del ciclo molte donne devono assolutamente mangiare del cioccolato?!



Scoprite i prodotti Alchimia Natura che contengono Cacao e Cioccolato fondente:

  1. Burrone al cioccolato crema viso e corpo tonificante link al prodotto
  2. Montezuma bagnodoccia cremoso, può essere usato come shampoo per i capelli secchi e crespi link al prodotto
  3. Montezuma olio da massaggio nutriente elasticizzante  link al prodotto
  4. Olio essenziale di Cacao (assoluta) per fare aromaterapia ed essere diluito in oli e creme neutre per massaggio, una coccola per corpo e mente link al prodotto
3Sep2018

PRENDIAMOCI CURA DEI DANNI CAUSATI DAL SOLE: IDRATAZIONE, MACCHIE E PHOTOAGING

Dott.ssa Maria Elena Setti


Il modo più sicuro per non avere danni di photoaging, macchie e disidratazione della pelle è proteggerla in modo adeguato con alte protezioni, con esposizione al sole graduale e mai negli orari in cui è più forte, mangiando molta frutta e verdura ricchi di antiossidanti, utilizzando creme doposole molto idratanti, nutrienti e ricche di Vitamine.

Photoaging significa invecchiamento fotoindotto. Invecchiamento della pelle, indotto dalla luce solare. Mentre gli UVC sono quasi completamente assorbiti dallo strato di ozono, gli UVB e gli UVA possono attraversarlo colpendo così la pelle.

In modo particolare sono gli UVA, maggiormente i responsabili maggiori del photoaging, in quanto aumentano la produzione di radicali liberi dell’ossigeno nelle strutture cutanee, i quali interagiscono con il DNA cellulare e le membrane cellulari, portando a:

  1. aumento della formazione di enzimi in grado di degradare il collagene
  2. aumento della formazione delle rughe, dei solchi
  3. alterazione della vitalità cellulare aumentando il rischio di melanomi soprattutto nei fototipi di primo e secondo grado
  4. compromissione della capacità funzionale dei cheratinociti, melanociti e cellule staminali dello strato basale della pelle
  5. lesioni sui fibroblasti, elastosi
  6. aumento di nevi, lentiggini
  7. discromie cutanee come le macchie e il melasma
  8. ispessimento cutaneo e ruvidezza, cheratosi attiniche
  9. disidratazione
  10. alterazione della vascolarizzazione con rottura di capillari

La gravità del photoaging dipende anche dalla durata e dall’intensità dell’esposizione al fototipo individuale e dalla latitudine geografica. 

Come riparare l’invecchiamento cutaneo?

Purtroppo, non tutti i danni possono essere riparati, ma vediamo cosa fare per migliorare la situazione e aiutare la pelle a idratarsi e rigenerarsi.

L’acido ialuronico è un grande alleato della bellezza e dell’idratazione cutanea, è importante utilizzare gel, sieri e creme viso che lo contengono e ricordarsi di aumentare l’assunzione di acqua durante la giornata.

Cocktail di vitamine come E, A, C sono indispensabili per rigenerare la pelle, la vitamina C inoltre aiuta a ridurre le macchie grazie alla sua azione schiarente, ottimo l’abbinamento con il glutatione ridotto, che è un antiossidante eccezionale utilissimo nelle infiammazioni della pelle, come quelle provocate dai raggi UV.

La vitamina F, rappresentata dagli omega 3 e 6, è indispensabile per riportare elasticità alla pelle, l’olio di canapa, borragine, ribes ne sono ricchi.

In autunno e inverno consiglio dei cicli di trattamenti di peeling chimico ad azione esfoliante con gli acidi della frutta come acido glicolico, lattico, mandelico, che aiutano il turnover cellulare, l’idratazione e schiariscono le macchie.

I polifenoli di uva nera, mirtilli, lamponi, ribes nero sono importantissimi nell’azione antinfiammatoria anche a livello della pelle, migliorano e proteggono i capillari, sono antiossidanti e aiutano a schiarire le macchie.

Un altro frutto amico della bellezza e della salute è il melograno, che grazie all’acido ellagico schiarisce, protegge il microcircolo, idrata e leviga la pelle, ha un’azione antiossidante eccezionale.

L’oleolito di iperico, se usato con costanza aiuta a schiarire le macchie e a rigenerare la pelle, contrastando efficacemente i danni del photoaging.

Al rientro dalle vacanze ecco la routine per riparare la pelle:

  1. latte detergente nutriente con acido ialuronico, olio di rosa mosqueta, canapa, vitamine restitutivo
  2. scrub dolce con acidi della frutta, zuccheri, estratti di uva 1-2 volte a settimana
  3. maschera con olio di canapa, vitamine, olio di carota ricco di beta carotene, olio essenziale di limone 2 volte a settimana
  4. siero con acido ialuronico, vitamina C, glutatione ridotto, liposomi di vitamine A ed E, polifenoli di uva e piccoli frutti, melograno tutti i giorni,
  5. crema viso con olio di iperico, olio di canapa, olio di albicocca, aloe, vitamine tutti i giorni
  6. di giorno mettere sempre la protezione molto alta ricca di antiossidanti, potrebbe essere una crema giorno anti-age con protezione, anche in autunno
  7. Gel all’acido lattico da usare la sera sulle discromie cutanee prima dell’utilizzo della crema serale.
  8. 1-2 volte al mese fare un trattamento professionale presso il centro estetico con acidi della frutta e vitamine
Scopri i prodotti Alchimia Natura indispensabili per contrastare il photoaging e le macchie:

 

2Aug2018

Il recupero della pelle e dei capelli dopo l'estate

Dott.ssa Maria Elena Setti

A fine dell’estate, dopo le vacanze, la pelle e i capelli, se non sono stati adeguatamente protetti e curati appaiono spenti, i capelli sono scoloriti, con le punte secche e sfibrate, la pelle abbronzata comincia a squamarsi ed è secca.

Se l’esposizione solare è stata selvaggia la pelle si ritroverà macchiata, squamata a zone (a macchia di leopardo), le cellule morte si portano via il pigmento e l’effetto è davvero antiestetico, questo si nota in modo maggiore in chi ha usato solari con siliconi, che hanno un effetto disidratante sulla pelle.

Cosa fare per rimediare agli errori estivi?

PELLE DEL VISO E DEL CORPO

Si parte con l’esfoliazione, che non toglie l’abbronzatura come si continua a credere, ma porta via le cellule morte che rendono brutta e secca l’epidermide e permette alle nuove cellule di assorbire al meglio le creme o gli oli che andremo a spalmare per idratare, nutrire e riparare la pelle.
Ottimi anche gli impacchi detox con Torba e argille dall’azione esfoliante e depurativa, in modo da eliminare le tossine accumulate durante gli stravizi delle vacanze. La torba è un prodotto completamente naturale, ricco di sostanze biologiche attive come acido umico, umina, acido fulvico, sali minerali, vitamine, aminoacidi, combatte i radicali liberi, migliora l’idratazione, ristabilizza il pH fisiologico e ha azione detox e dermopurificante.
Dopo lo scrub (meccanico come sale, zucchero, nocciolo di albicocca) o il peeling (chimico per esempio con acidi della frutta) è importantissimo portare idratazione alla pelle seccata da sole, sale, cloro, vento.
Si possono usare maschere, impacchi idratanti a base di acido ialuronico, mucillagini di malva, aloe e oli nutrienti e riparatori come canapa, borragine, vitamina E e C.
Le creme non devono essere troppo pesanti perché c’è ancora caldo, ma devono essere molto idratanti e ricche di antiossidanti per illuminare e riparare la pelle.
Ecco lo schema da seguire:

Viso:

  1. detersione con latte detergente ricco di acido ialuronico idratante, olio di rosa mosqueta riepitelizzante, piccoli frutti come lampone e ribes antiossidanti
  2. scrub e/o gomming delicato con prodotti ricchi di zuccheri e estratti di uva anti-age
  3. maschera nutriente con olio di canapa ricco di vitamina F, carota e vitamine C ed E
  4. tonico idratante con NMF (fatto di idratazione naturale) di origine vegetale, acque aromatiche di rosa, camomilla, zuccheri e acido ialuronico.
  5. Crema viso con acido ialuronico rimpolpante, estratti di uva o piccoli frutti antiossidanti, olio di argan, rosa mosqueta o canapa restitutivi e anti-age

Corpo:

  1. su pelle bagnata massaggiare uno scrub ricco di Sali remineralizzanti, come il sale dell’Himalaya e di burri come il burro di Karitè  1-2 volte a settimana oppure utilizzare un prodotto attivo come la Torba che ha una leggera azione esfoliante e riequilibrante del pH 1-2 volte a settimana. L’ideale è intervallare i due trattamenti, una volta scrub meccanico e una volta impacco con torba.
  2. Massaggiare una crema a base di burri nutrienti come Karitè, Illipè, vitamine e piccoli frutti perfetti per migliorare il microcircolo e dall’azione antiossidante.

Ottimo anche utilizzare prodotti con melanina vegetale e beta carotene per preservare l’abbronzatura e illuminare la pelle.

Si possono usare anche oli per il corpo, come avocado più nutriente, zucca ricca di beta carotene e vitamina E per far esaltare l’abbronzatura, jojoba per elasticizzare, macadamia per nutrire e rassodare.

Capelli:

I capelli sfibrati hanno bisogno di veri e propri tiramisù!

Un buon taglio può aiutare a eliminare punte rovinate e a dare nuovo volume ai capelli, ma bisogna intervenire anche con maschere, impacchi, sieri ricchi di sostanze riparatrici.
  1. Esfoliazione e Detox con prodotti come la torba, da tenere come impacco su capelli asciutti o umidi per 20 minuti, 1-2 volte a settimana
  2. Maschere pre shampoo a base di burro di karitè, aloe, calendula, oli puri di jojoba, canapa, sesamo e keratina vegetale come le proteine di grano o di soia liquide.
  3. Shampoo con detergenti delicati ricchi di gel di semi di lino, miele, tensioattivi delicati da zucchero, grano, mucillagini di malva, aloe, che idratano il capello e lo detergono con gentilezza, lasciandolo lucido e vitale
  4. Balsami districanti e revitalizzanti a base di burro di karitè, gel di semi di lino, equiseto e ortica ricchi di sali minerali.
  5. Spray con semi di lino, keratina vegetale, aloe, melanina vegetale per riparare i danni del sole e del phon
  6. Lozioni anticaduta a base di equiseto, ortica, rosmarino, bardana, per fermare la caduta di capelli estiva, che si intensifica dopo lunghe esposizioni al sole, indebolendo il bulbo.

Scopri i prodotti Alchimia Natura per il recupero della pelle e dei capelli:


cerca nel blog

SCARICA GRATIS IL CORSO

come leggere un'etichetta - ingredienti dannosi

Cliccando su INVIAMI IL CORSO si accettano le condizioni sulla PRIVACY.

archivio

Leggi tutti gli articoli

pelle
capelli
oli essenziali
lavanda
oli
cosmesi naturale
cellulite
maschera
massaggio
profumo

torna
indietro
sfoglia
archivio