5Jul2018

La protezione dei capelli prima, durante e dopo l’esposizione solare: idratazione, pH, film idrolipidico

Dott.ssa Maria Elena Setti

Oltre a proteggere la pelle dal sole, dobbiamo anche pensare ai nostri capelli!


Perché vanno protetti i capelli prima, durante e dopo il sole?
  • perché i raggi UV li opacizzano danneggiando la cheratina
  • perché la salsedine e/o il cloro li seccano
  • perché il caldo, il sebo e il sudore li appesantiscono, sembrano sempre sporchi e aumenta la caduta del capello
  • perché il pH del capello cambia a causa dei raggi UV e della salsedine e il fusto dei capelli diventa opaco

Che trattamenti fare prima del sole?

Con la calura estiva i capelli tendono a cadere maggiormente (effluvio estivo), il cuoio capelluto suda e tende a “sporcare” il capello, rendendolo pesante e opaco.
Per migliorare la situazione, soprattutto in vista dell’esposizione solare, è bene fare dei trattamenti detox per il cuoio capelluto, che portino via le tossine, depurino e rinforzino il bulbo.
Un alleato per il detox è la Torba, un prodotto completamente naturale, ricco di sostanze biologiche attive come acido umico, umina, acido fulvico, sali minerali, vitamine, aminoacidi; combatte i radicali liberi, migliora l’idratazione, ristabilizza il pH fisiologico del cuoio capelluto, migliora il microcircolo aiutando a diminuire la caduta dei capelli, ha azione detox e purificante.
Consiglio di applicare la Torba su capelli asciutti o leggermente umidi e di lasciare l’impacco per 15-20 minuti e poi di fare lo shampoo. I capelli risulteranno più lucidi, forti e il cuoio capelluto purificato.

Come proteggerli dal sole?

I capelli colorati sono più sensibili al sole, tendono a seccarsi maggiormente e a scolorire, ecco perchè vanno protetti e curati fin dalle prime esposizioni.
La protezione del solare non va bene per i capelli, perché troppo pastosa e pesante, inoltre viene via con difficoltà durante lo shampoo.
E’ meglio preferite oli naturali per capelli come l’olio di Cocco, di Macadamia, di Canapa, di Sesamo, che hanno filtri naturali SPF4-6 e nutrono il capello, rendendolo setoso dopo lo shampoo a fine giornata. L’olio è molto utile soprattutto se si fanno bagni in mare e piscina, perché crea un film protettivo nei confronti di salsedine e cloro.
Se non si amano gli oli sui capelli, si possono utilizzare dei gel puri di Aloe, semi di Lino, mucillagini di Malva, che idratano il capello e calmano la cute, sono idrosolubili, quindi in acqua si scioglieranno ed è consigliato di riapplicarli dopo il bagno.
Si possono usare anche creme per capelli a base di burro di Karitè, Aloe, Calendula per nutrire maggiormente il capello, che però come per il gel, va nuovamente protetto dopo i tuffi in acqua.

Attenzione a raccogliere i capelli con una riga netta per evitare di scottarsi il cuoio capelluto.
Consiglio un cappello o una bandana in fibre naturali per proteggere i capelli durante le esposizioni solari.

Dopo il sole, cosa fare?

E’ assolutamente indispensabile usare shampoo delicati per uso frequente a base di Calendula, Elicriso, tensioattivi vegetali delicati.
Dopo lo shampoo sulla cute ancora umida vanno applicati balsami o maschere restitutive a base di Aloe, burro o olio di Karitè, olio di Cocco, semi di Lino per ripristinare la giusta acidità e il film idrolipidico protettivo del capello. Le maschere vanno in genere tenute 15-30 minuti e sciacquate.
Prima di asciugare i capelli consiglio di utilizzare spray a base di gel di semi di Lino o di Chia, proteine di Grano o di Soia liquide che sono anche chiamate le cheratine vegetali, ristrutturanti del capello, Aloe, estratti di bucce di Uva dalle proprietà antiossidanti.

I capelli secchi e afro potranno anche aggiungere oli o burri al loro styling finale, per ammorbidire e nutrire il capello.

Le 4 regole d’oro per avere capelli bellissimi anche d’estate:

E’ importante riservare anche ai capelli le stesse cure che diamo alla pelle del corpo, in particolare il capello non si autoripara, quindi le 4 regole d’oro da applicare per tutta l’estate sono:
  • azione detox sul cuoio capelluto
  • protezione del capello
  • riparazione del capello
  • restituzione della sua naturale brillantezza con prodotti a pH fisiologico.

I Prodotti Alchimia Natura per proteggere i capelli dai danni del sole, salsedine, vento, acqua, cloro:
22Jun2018

La protezione della pelle prima, durante e dopo l’esposizione solare: idratazione, pH, film idrolipidico

Dott.ssa Maria Elena Setti

La pelle è la nostra prima difesa verso l’ambiente esterno, una pelle sana, integra assicura benessere e protezione al nostro organismo.
Il pH della pelle è un parametro importante per capire se la nostra pelle sta bene e se è in grado di difenderci, dovrebbe essere compreso tra 4,2 e 5,6, quindi leggermente acido.
Il pH della pelle è contenuto nel film idrolipidico, che è costituito da sebo, sudore, prodotti del metabolismo cellulare e micro desquamazione cutanea.
Se alteriamo il film idrolipidico a causa di un’esposizione solare sbagliata o prodotti non adatti, il pH si può alterare e causare secchezza cutanea e pruriti oppure portare a un’eccessiva sudorazione e sebo creando di conseguenza impurità della pelle.
Il sole è amico e nemico della pelle. Amico perché grazie ai raggi UV (bastano pochi minuti al giorno) la pelle produce la vitamina D, che è indispensabile per ossa, muscoli, sistema immunitario e riproduttivo, inoltre il sole fa bene all’umore e al tono energetico.
Nemico perché  causa invecchiamento precoce della pelle con danni al DNA delle cellule, photoaging, scottature e danni maggiori come i tumori cutanei e il melanoma (sovraesposizione ai raggi UV).
I Raggi UVB sono i responsabili dell’abbronzatura e possono arrivare fino ai capillari, provocando scottature ed eritemi.
I Raggi UVA causano danni sul lungo periodo, raggiungono le cellule del derma dove ci sono le fibre di elastina e collagene e ne provocano la rottura, causando rughe e perdita di tono della pelle.

Come preparare la pelle a una corretta esposizione solare:
  • Fare lo scrub almeno una volta alla settimana per eliminare le cellule morte. Ottimi gli scrub dolci a base di Zucchero di Canna che sono esfolianti e idratanti o quelli a base di Sali integrali che remineralizzano la pelle.
  • Fare una pulizia profonda della pelle per eliminare le sostanze inquinanti e le tossine. L'ideale sarebbe utilizzare una maschera a base di Torba o di Argilla verde.
  • Idratare ogni giorno la pelle con una crema viso e corpo, una pelle secca tenderà a screpolarsi rovinando l'abbronzatura. Aloe, Burro di Karitè, Acido ialuronico sono preziosi alleati della bellezza della pelle.
  • Bere almeno 2 litri di acqua al giorno, vanno bene anche tisane, succhi freschi di frutta e verdura.
  • Assumere integratori a base di antiossidanti ed estratti vegetali specifici per aumentare le naturali difese della pelle e per contrastare gli effetti dannosi dei radicali liberi
  • Mangiare tanta frutta e verdura fresca, in particolare alimenti ricchi di betacarotene, acidi grassi e vitamine
  • Individuare il proprio fototipo per capire come proteggerci in modo adeguato.

Durante l’esposizione solare:
E’ molto importante praticare un’esposizione graduale al sole per evitare le scottature e la disidratazione della pelle.
La protezione solare va riapplicata circa ogni due ore e sempre dopo aver fatto il bagno al mare o in piscina.
Se si è soggetti a eritema è importante utilizzare alte protezioni con filtri fisici ed estratti lenitivi e idratare la pelle con spray di acqua solare ricchi di antiossidanti come beta carotene e curcuma ed estratti vegetali lenitivi come calendula, camomilla e aloe. Spruzzare l’acqua solare aiuta anche ad abbassare la temperatura corporea e a rinfrescare così la pelle esposta al sole.

Dopo l’esposizione solare:
E’ indispensabile ripristinare il film idrolipidico della pelle usando creme lenitive e riparatrici, ricche di burri nutrienti, estratti vegetali come Lavanda, Aloe, Calendula, Malva.

La pelle reattiva e sensibile al sole
La pelle sensibile e reattiva tende ad arrossarsi in tutte le stagioni, con il caldo e il sole, però tende ad avere uno stress ulteriore, provocando eritemi, desquamazioni, irritazioni.
Detersione: E’ molto importante usare detergenti delicati privi di SLES e SLS, ma formulati con tensioattivi di origine vegetale a base di zucchero, patata, avena, ricchi di oli vegetali nutrienti come jojoba, macadamia ed estratti vasoattivi e vaso protettori come mirtillo, rosa, iperico.
Tonificazione: E’ importante non eccedere nelle esposizioni solari e rinfrescarsi spesso con acque idratanti, come acqua di rose, acqua di Lavanda o spray specifici abbronzanti e lenitivi con Aloe e vitamine.
Maschera: dopo il sole suggerisco di applicare una maschera a base di oleolito di Carota ricco di vitamine, Canapa ricca di omega 3 e 6 elasticizzante e restitutiva, ossido di zinco, calendula per calmare la pelle arrossata.
Crema viso: alla sera si consiglia una crema viso più nutriente, con piante anti rossore come l’Elicriso, la Camomilla, la Calendula, la Liquirizia, che rinfrescano e riparano i danni del sole.

I prodotti Alchimia Natura che proteggono la pelle prima, durante e dopo l’esposizione solare:

 

10May2018

Il sale marino e il sale di roccia: detox naturali di bellezza e aiuto per i problemi della pelle con psoriasi

Dott.ssa Maria Elena Setti

Il sale nell’antichità era chiamato “oro bianco” proprio per la sua importanza, sia per la conservazione dei cibi che per la cosmesi e le arti curative.

 

E’ importante distinguere il sale più industriale dal sale marino integrale e dal sale di roccia, che sono leggermente diversi.

 

Per il benessere e la bellezza della pelle bisogna considerare solo il sale marino integrale e quello di roccia, in quanto ricchi di tanti sali minerali, non solo di sodio, ma anche di magnesio, zinco, iodio, potassio, calcio, ferro etc…sono circa ottantadue gli elementi che contiene!

 

Il sale industriale, invece, è costituito solo da cloruro di sodio.

 

Il sale marino o di roccia sciolto in una vasca da bagno ha delle ottime proprietà drenanti e detox. Se utilizziamo il sale per uso interno, quindi lo mangiamo, tratteniamo acqua e tendiamo a gonfiarci, se invece usiamo il sale per uso esterno, in bagni o impacchi sulla pelle, tende a portare l’acqua e le tossine che abbiamo dentro di noi verso l’esterno, quindi drena e depura l’organismo.

 

In piccole dosi un sale integrale va bene anche nell’alimentazione quotidiana, perché apporta sali minerali importanti, ma non bisogna mai eccedere con il sale, altrimenti fa trattenere al corpo troppi liquidi e può portare all’aumento di pressione, ritenzione idrica e gambe gonfie, bisogna quindi moderare il consumo di sale.

 

Il sale per uso esterno ha ottime proprietà drenanti, ideale per chi soffre di gambe gonfie e ritenzione idrica, persone con pressione alta trovano giovamento facendo dei bagni con il sale integrale proprio perché ha una azione drenante e quindi tende ad abbassare la pressione stimolando la diuresi.



LA PSORIASI E IL SALE

Il sale è consigliato anche per chi ha problemi di psoriasi alla pelle.

La psoriasi è una malattia infiammatoria cronica della pelle, che si presenta sotto forma di chiazze e placche rosse, ricoperte da squame biancastre, localizzate soprattutto nelle ginocchia, nella regione sacrale, nei gomiti, nelle mani, nei piedi e nel cuoio capelluto.
La psoriasi più frequente è la psoriasi volgare che presenta chiazze rossastre e pruriginose, secche e spesse, queste lesioni tendono alla desquamazione spontanea e vengono facilmente asportate con il grattamento (che andrebbe evitato assolutamente), provocando escoriazioni e sanguinamento locale.

Il sale marino, in particolare il sale del Mar Morto, sciolto in acqua per fare dei bagni, migliora lo stato della pelle, aiuta a rigenerarla e ha un’azione antinfiammatoria, i sali minerali presenti nel sale integrale aiutano a cicatrizzare la pelle e disinfettano. Una pelle con psoriasi avrà un grande beneficio a fare dei bagni o degli impacchi con il sale marino. Solitamente la psoriasi migliora anche con il sole, la combinazione sole e mare sono sicuramente due alleati per migliorare le condizioni della pelle, a cui bisogna aggiungere l’utilizzo di creme nutrienti, da spalmare dopo i bagni, perché il sale tende a disidratare la pelle

Per trattare la psoriasi sono utili le creme a base di calendula, gemme e olio di ribes nero, burro di karitè, oleolito di iperico.


I prodotti Alchimia Natura che contengono sale integrale e sale dell’Himalaya (sale di roccia):

  • HIMALAYA SCRUB CORPO con sale dell’Himalaya
LINK AL PRODOTTO
Il Sale Rosa dell’Himalaya è un sale marino fossile ricco di sali minerali e oligoelementi preziosi per il benessere e la bellezza della pelle. Il Burro di Karitè ha un effetto nutriente e elasticizzante sull’epidermide, miscelato con olio di Mandorle Dolci, olio di Vinaccioli, Vitamina E e Arancio dolce rende il momento dello scrub una vera cura di bellezza.
  • SOGNO D’ORIENTE SHAMPOO DOCCIA con sale del Mar Morto

LINK AL PRODOTTO
idratante, emolliente, ricco di Sali Minerali, aiuta a ritrovare capelli lucidi e forti. Delicato grazie agli estratti di Calendula e Elicriso, nutriente grazie all’olio di Oliva, ma senza appesantire i capelli, ideale anche per uso frequente e per chi soffre di prurito, dermatite seborroica, forfora.
Grazie ai Sali del Mar Morto riporta equilibrio e energia al cuoio capelluto e alla pelle del corpo.

  • ENERGY NATURA TALASSO SCRUB CAPELLI con sale Integrale

  LINK AL PRODOTTO
indicato per il trattamento della forfora e dei capelli grassi settimanalmente e come trattamento detox per tutti i capelli una volta la mese.
I Sali marini e gli oli essenziali purificano il cuoio capelluto, lo rinfrescano, calmandolo dalle tipiche fastidiose manifestazioni della forfora. Ottimo per una igiene profonda della cute, rinvigorisce il bulbo grazie agli oli essenziali di Menta, Limone e Lavanda e agli estratti di Rosmarino e Aloe.
Stimola il microcircolo e allontana le cuticole fastidiose della forfora, grazie ai granuli di Sali marini e agli estratti vegetali.
Energy Natura talasso scrub è efficace nell'esfoliare con delicatezza e nel provocare il distacco delle squame di forfora, per aiutare a purificare il cuoio capelluto e a prepararlo allo shampoo.
Lascia la cute fresca e i capelli puliti più a lungo.

  • FIOR DI LAVANDA SALI DA BAGNO E PEDILUVIO
LINK AL PRODOTTO
con sale del Mar Morto, olio essenziale alla Lavanda e Mirtillo. Proprietà defaticanti, rilassanti, drenanti e protettrici per il microcircolo. Le gambe e i piedi si sentiranno più leggeri e sgonfi. I Sali si possono usare per il bagno in vasca, idromassaggio, per il pediluvio e maniluvio

  • BACCO DI…VINO SALI DA BAGNO

LINK AL PRODOTTO
con sale integrale, estratti di uva e Vino rosso dalle proprietà antiossidanti e anti-age, ricchi di Vitamine contrastano la formazione di radicali liberi, donando luminosità alla pelle.

  • SALI ALLE ALGHE

LINK AL PRODOTTO
con sale integrale per il bagno e impacchi drenanti, contengono
Alghe Marine, Oli Essenziali e Clorofilla dalle proprietà ossigenanti, tonificanti e riducenti, ideali per contrastare gli inestetismi della cellulite

  • A FIOR DI PELLE MASCHERA PELLI IMPURE con sale del Mar Morto

LINK AL PRODOTTO
dermopurificante per pelle soggetta a imperfezioni, pori dilatati, punti neri, brufoli, produzione eccessiva di sebo. Grazie all’Argilla Verde, ai Sali del Mar Morto, all’estratto naturale di Ribes Nero, Aloe Vera gel, agli oli essenziali purissimi di Tea Tree e Lavanda Bio questa maschera aiuta a purificare la pelle in profondità, lasciandola fresca e luminosa.

Altri articoli sulla psoriasi, dermatiti, problemi della pelle, detox:

 

LE VOSTRE DOMANDE SULLE DERMATITI, PELLE REATTIVA E PSORIASI E I PRODOTTI ALCHIMIA NATURA DA UTILIZZARE

L’ARGILLA VERDE TERRA DI BELLEZZA E BENESSERE PER LA PRIMAVERA

 

 

 


 

 




cerca nel blog

SCARICA GRATIS IL CORSO

come leggere un'etichetta - ingredienti dannosi

Cliccando su INVIAMI IL CORSO si accettano le condizioni sulla PRIVACY.

archivio

Leggi tutti gli articoli

pelle
capelli
oli essenziali
lavanda
oli
cosmesi naturale
cellulite
maschera
massaggio
profumo

torna
indietro
sfoglia
archivio